Dente anchilosato, cos'è e come si può evitare curandosi da un dentista in croazia | Dentista in Croazia

Notizie DentitaInCroazia

Dente anchilosato

Questa settimana su Dentista in Croazia parliamo di: Dente anchilosato

Un dente anchilosato è un dente che è bloccato nel momento dell’eruzione e che non si muove ed è ossificato; sono richieste manovre complesse e molto efficaci da parte dell’ortodontista per poterlo riposizionare nella sede normale ed il successo dell’operazione non è sempre assicurato.  

Altre definizioni di Dente Anchilosato:

  • Ostacolato, impedito o totalmente bloccato in taluni movimenti per diminuzione o perdita completa di mobilità delle articolazioni (anchilosi) della parte interessata
  • Anormale immobilità, unione o fusione. Può avvenire tra due ossa e la loro articolazione o tra il dente e l'osso alveolare. In tal caso il legamento parodontale  è obliterato e la radice è fusa con l'osso alveolare. L'anchilosi dentale impedisce sia l'eruzione che il movimento ortodontico. In un bambino in crescita, un dente di latte anchilosato appare come "sommerso" rispetto ai denti adiacenti in quanto l'osso alveolare continua la sua normale crescita verticale.
  • L'inclusione dentaria è una condizione in cui è possibile apprezzare l'assenza di uno o più elementi dentari nella cavità orale.
    E' importante e necessario distinguere tra dente incluso e dente ritenuto: nel primo caso c'è una mancata eruzione oltre i tempi fisiologici, ma la radice del dente è formata, nel secondo caso abbiamo una mancata eruzione entro i tempi fisiologici e la radice è però immatura, per cui c'è ancora una residua possibilità di eruzione.
    L'inclusione può essere endossea, se l'elemento incluso è completamente circondato da osso, o sottomucosa, se invece è ricoperto dalla mucosa del cavo orale.
    Nel caso di un dente ritenuto, se è sufficiente rimuovere l'ostacolo per favorire la sua eruzione si parla di ritenzione ortologica, altrimenti di paraortologica se oltre a rimuovere l'ostacolo è necessaria una terapia.
  • Dente che è bloccato nel momento dell’eruzione e che non si muove ed è ossificato; sono richieste manovre complesse e molto efficaci da parte dell’ortodontista per poterlo riposizionare nella sede normale ed il successo dell’operazione non è sempre assicurato.